SVolta

Voci di Menu
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Corso teorico pratico per messi notificatori e funzionari: il procedimento di notificazione e la figura del messo notificatore – Aggiornato alle novità della Pubblica amministrazione digitale ed alle notifiche a mezzo PEC (art. 7 ter D.L. 193/2016 modifiche all’art. 60 DPR 600/1973)

gennaio 22

Il corso affronta in maniera analitica, con un taglio eminentemente teorico – pratico, la disciplina in materia di notificazione degli atti amministrativi e tributari e le problematiche inerenti la figura del messo e dell’organizzazione dell’ufficio notifiche, alla luce della recente normativa e delle pronunce giurisprudenziali.

Verrà inoltre dedicata particolare attenzione sia alle novità introdotte per l’attuazione delle norme contenute nel Codice dell’Amministrazione Digitale (D. Lgs. 82/2005 e smi) dal DPCM 13 novembre 2014, che ha fissato al 12 agosto 2016 il passaggio dalla carta al digitale (tenuto conto dell’impatto che tali norme hanno sugli atti delle pubbliche amministrazioni destinati alla notifiche), sia le disposizioni in materia di notifiche a mezzo PEC, tra cui la recente Legge 132/2015 ed il provvedimento del Ministero della Giustizia del 28/12/2015, con particolare riferimento ai problemi inerenti alla loro applicabilità alle notifiche degli atti della Pubblica Amministrazione, in un quadro normativo ancora incerto.

Nell’ambito del corso verranno affrontati problemi e casi pratici proposti dai partecipanti e dal docente per verificare il grado di apprendimento, anche allo scopo di per poter affrontare il test finale previsto dall’art. 1 c. 159 della Legge finanziaria 2007.

Destinatari
Segretari e Vice Segretari comunali, Responsabili Ufficio Protocollo – Albo comunale, Messi comunali, Polizia Municipale, Servizio Tributi, Servizio Ragioneria.

Programma

La figura del messo

Compiti ed obblighi
Obblighi dei richiedenti la notifica
Responsabilità del messo: penale, civile ed erariale

L’organizzazione dell’ufficio notifiche

Come regolamentare i rapporti con gli Enti che richiedono la notifica
Consigli pratici per evitare i profili di responsabilità

Il procedimento di notificazione: analisi normativa, rispetto della privacy e casistica giurisprudenziale

Art. 137 c.p.c: la norma generale per il rispetto della privacy nel procedimento di notificazione
Art. 138 c.p.c.: notificazione in mani proprie. Accettazione e rifiuto da parte del destinatario
Notificazione nella residenza, dimora e domicilio: tre diverse nozioni
L’art. 139 c.p.c. e criteri presenziali
Notificazione in caso di irreperibilità o di rifiuto a ricevere la copia dell’atto (art. 140 c.p.c) e l’interpretazione della giurisprudenza: le novità alla luce della recente sentenza della Corte Costituzionale
Notificazione presso il domiciliatario (art. 141 c.p.c)
La notificazione alle Pubbliche amministrazioni (art. 144 c.p.c)
La notificazione ai militari in attività di servizio (146 c.p.c)
Notificazione a persone non residenti né dimoranti né domiciliate nella Repubblica (art. 142 c.p.c.) – Problematiche relative alla notificazione all’estero
Notificazione a persona di residenza, dimora e domicilio sconosciuti (art. 143 c.p.c.)
La relata di notifica: art. 148 c.p.c. efficacia e valore probatorio – Invalidità ed irregolarità della relata di notifica – Sanatoria dell’invalidità
Computo dei termini (155 c.p.c)

La notificazione a mezzo posta

Attività del messo e attività dell’ufficiale postale: ambito di applicazione della L. 890/82 –
La notificazione a mezzo posta direttamente da parte dei funzionari
Analisi delle diverse casistiche alla luce delle recenti pronunce giurisprudenziali

I documenti informatici, le copie e a notificazione a mezzo PEC ai sensi dell’art. 149 bis del codice di procedura civile

Cosa si intende per documento informatico
Cosa fare quando perviene all’Ufficio notifiche un documento informatico
Le copie secondo il Codice dell’Amministrazione digitale (copia analogica di documento informatico, copia informatica di documento analogico, copie e duplicati informatici)
La notifica di un documento informatico a soggetto sprovvisto di PEC – la copia conforme
Le novità introdotte dal DPCM 13 NOVEMBRE 2014 adottato ai sensi dell’art. 71 del CAD (regole tecniche in materia di formazione, trasmissione, copia e conservazione dei documenti informatici) e gli obblighi di passaggio dalla carta al digitale entro il 12 agosto 2016: l’obbligo di formazione degli originali digitali ai sensi dell’art. 40 del CAD

Cos’è la PEC e come si utilizza

La PEC e le comunicazioni tra Pubbliche Amministrazioni
Gli indirizzi PEC dell’Amministrazione e il domicilio digitale del cittadino
Gli elenchi nazionali e la possibilità di ricercare l’indirizzo PEC
La disposizione normativa dell’art. 149 bis: la notifica a mezzo pec secondo il Codice di procedura civile
Il D.M. 44/2011 e la notifica a mezzo PEC
Richiamo alle norme del processo civile telematico (PCT)
La relata digitale e le disposizioni dell’art. 148 c.p.c. – Come redigere la relata digitale e come firmare la relata
Le pronunce giurisprudenziali in materia di notifica a mezzo PEC

La notificazione alle persone giuridiche

L’ art. 145 cpc e le sue modifiche
La nozione di persona giuridica
La notifica al legale rappresentante: come e dove poter notificare
Applicabilità degli artt. 140 e 143 cpc alle persone giuridiche: analisi delle pronunce giurisprudenziali

Notificazione degli Atti Amministrativi (R.D. 642/1907)

Tipologie di atti che riguardano l’attività dei messi –Le notifiche inerenti l’attività sanzionatoria delle pubbliche amministrazioni: l’art. 14 della L. 689/81

La notificazione delle violazioni al Codice della Strada

Soggetti – Nuovi termini per le notifiche – Validità delle notificazioni
Le novità introdotte dall’art 20, c. 5 quinquies L. 69/2013 e la circolare del Ministero dell’Interno 12/08/2013: a quando la notificazione a mezzo PEC dei verbali del Codice della Strada?
Le novità in materia di spese di accertamento e notifica dei verbali introdotte dal decreto del Ministero dell’Interno dell’8 luglio 2015 (G.U. 214 del 15/09/2015)

La notificazione degli atti tributari

Normativa speciale prevista dal D.P.R. 600/1973 – L’ art. 60 D.P.R. 600/73 dopo le modifiche introdotte dall’art. 2, c. 1 del D.L. 40/2010 convertito in L. 73/2010, dall’art. 38 del D.L. 78/2010 convertito nella L. 122/2010 – L’art. 60 lett. E): la pubblicazione all’albo on line e la refertazione – La refertazione digitale – La notificazione delle cartelle esattoriali: L’art. 26 D.P.R. 602/73
Cenni alla notificazione delle cartelle esattoriali ed alla notificazione nell’ambito delle procedure di ingiunzione fiscale ai sensi del R.D. 14 aprile 1910 n. 639

Il deposito degli atti presso la casa comunale

Tipologie di atti in deposito e modalità di ritiro atti – Chi può ritirare gli atti depositati e come -Conservazione degli atti presso il Comune

A richiesta i partecipanti potranno eseguire il test finale finalizzato al conseguimento dell’attestato di idoneità come previsto dall’art. 1 c. 159 della Legge finanziaria 2007 per lo svolgimento dell’attività di messo notificatore

Date, orario e sede
22 gennaio 2019 – Orario: 9.00-13.00 / 14.00-17.00
23 gennaio 2019 – Orario: 9.00-14.00
Unione Industriali Savona – Via Gramsci, 10 – Savona

Docente
Avv. Barbara MONTINI – Avvocato presso Servizi Affari Legali Ente Locale – Specializzata in Diritto Amministrativo e Scienza dell’Amministrazione – Già Professore contratto presso Università degli Studi di Verona. Membro del gruppo tecnico ANAI (Associazione nazionale archivistica italiana ) – ANORC (Associazione Nazionale per operatori e responsabili della conservazione digitale) che ha redatto le osservazioni sulla bozza proposta dal Garante posta in consultazione pubblica, nonché del Gruppo di lavoro Anorc incaricato di una proposta di regole tecniche per l’albo on-line (legge 18 giugno 2009, n. 69, art. 3).

Quota di partecipazione
Euro 490,00 + IVA (22%) se dovuta

La quota comprende la partecipazione al corso e il materiale didattico.

La quota è da intendersi al netto delle spese accessorie (bolli, bonifico bancario, ecc.) e dovrà essere versata entro la data di inizio del corso a Centroservizi S.r.l. (P.Iva 00861910099) e comunque a seguito di conferma dello svolgimento da parte della Segreteria Organizzativa.

Si evidenzia che in ogni caso il rilascio dell’attestato di frequenza avverrà successivamente al pagamento della quota di adesione.

Il pagamento potrà essere effettuato a mezzo:

bonifico bancario da effettuarsi sul c/c n° 000000534680 intestato a Centroservizi S.r.l. – Savona (P.IVA. 00861910099) presso BANCA CARIGE SPA – Agenzia n. 7 Via Gramsci 62 – Savona – ABI 06175 – CAB 10607 – CIN: S – IBAN: IT97S0617510607000000534680 – BIC : CRGEITGG. Tale conto corrente deve essere inteso quale quello dedicato ai sensi dell’art.3 della L.n.136/2010

Per 3 o più partecipanti della stessa azienda viene praticato uno sconto del 10%.

Sono inoltre previste convenzioni – abbonamenti e condizioni agevolate per iscrizioni multiple. Per informazioni contattare la Segreteria.

Disdetta iscrizione
Qualora non prevenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento, verrà fatturata l’intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante

Segreteria Organizzativa
Vilma Ferrari – Unione Industriali Savona – Area Economia d’Impresa
Tel. 019 85531 Fax 019 821474 e-mail: ferrari.v@uisv.it

Dettagli

Data:
gennaio 22
Categoria Evento:
Tag Evento:
Sito web:
http://www.uisv.it/articoli/index.asp?IDInfo=478738&course_open_now=1

Luogo

Unione industriali Savona
Edinet - Realizzazione Siti Internet