SVolta

Voci di Menu
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Formazione aggiuntiva per i preposti in materia di sicurezza. D.Lgs. n.81/2008, art.37, Comma 7. – Corso conforme all’Accordo Conferenza Stato-Regioni 21.12.2011.

Febbraio 15

Il D. Lgs. n.81/2008 (Testo Unico sulla Sicurezza) definisce all’art.19 gli obblighi del preposto e cioè, secondo la definizione data dalla norma (v. art.2/e) della persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, sovrintende alla attività lavorativa e garantisce l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa.

Il successivo articolo 37 prevede che i preposti ricevano a cura del datore di lavoro una adeguata e specifica formazione in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza sul lavoro le cui modalità, durata ed i relativi contenuti, sono stati precisati dall’Accordo del 21 dicembre 2011, raggiunto in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le provincie autonome di Trento e Bolzano.

Di conseguenza il corso, strutturato secondo quanto previsto dall’Accordo, ha l’obiettivo di approfondire con i preposti i loro obblighi, le responsabilità di legge e quant’altro previsto dalle norme contribuendo a trasferire la coscienza del loro ruolo nel sistema prevenzionistico aziendale.

La frequenza è obbligatoria per il 90% delle ore di formazione ed è prevista, al termine della giornata ed in orario extra-didattico e in forma aggiuntiva, l’effettuazione obbligatoria di una prova di verifica dell’apprendimento.

Destinatari
Capi reparto di produzione, di manutenzione, dei servizi generali, capi squadra, formatori aziendali e tutti coloro i quali secondo la definizione delle norme in tema di igiene e sicurezza sul lavoro possono essere definiti “preposti”.

Programma

Ruolo ed obblighi del preposto nel Testo Unico sulla Sicurezza (D.lgs 81/2008)

I principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità

Relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione

I cosiddetti reati propri posti a carico dei datori di lavoro e dei dirigenti e le loro responsabilità

Il preposto: compiti e responsabilità

I rapporti con i vertici aziendali
Rapporti con i lavoratori
Rapporti con il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione

Modalità di esercizio della funzione di preposto
Il controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione.

Definizione ed individuazione dei fattori di rischio

La valutazione del rischio

Approccio al problema e ruoli coinvolti nell’individuazione del rischio
La fase preliminare:
– caratteristiche dell’attività lavorativa,
– raccolta delle informazioni disponibili.
L’identificazione delle situazioni lavorative che richiedono una valutazione
La stima del rischio effettivo:
– lavoratori esposti,
– entità delle esposizioni
Individuazione delle misure di prevenzione (tecniche, organizzative, procedurali)

Individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione

Tecniche per l’abbattimento dei rischi residui

La comunicazione aziendale in materia di sicurezza e sensibilizzazione degli operatori “critici”, quali i nuovi assunti, i somministrati e gli stranieri

Coinvolgimento del preposto in fase di indagine post-infortunio, analisi degli incidenti ed infortuni mancati

Test di verifica e discussione

Date, orario e sede
15 febbraio 2019 – Orario: 9.00-13.00 /14.00-18.00
Unione Industriali Savona – Via Gramsci n. 10 – Savona

Docente
Dott. Livio D’ACUTI – Esperto aziendale per la salute e la sicurezza sul lavoro

Quota di partecipazione
Euro 290,00 + IVA (22%) per le aziende associate all’Unione Industriali di Savona
Euro 390,00 + IVA (22%) per le aziende non associate all’Unione Industriali di Savona

La quota è da intendersi al netto delle spese accessorie (bolli, bonifico bancario, ecc.) e dovrà essere versata entro la data di inizio del corso a Centroservizi S.r.l. (P.Iva 00861910099)

Si evidenzia che in ogni caso il rilascio dell’attestato di frequenza avverrà successivamente al pagamento della quota di adesione.

Il pagamento potrà essere effettuato a mezzo:

bonifico bancario da effettuarsi sul c/c n° 000000534680 intestato a Centroservizi S.r.l. – Savona (P.IVA. 00861910099) presso BANCA CARIGE SPA – Agenzia n. 7 Via Gramsci 62 – Savona – ABI 06175 – CAB 10607 – CIN: S – IBAN: IT97S0617510607000000534680 – BIC : CRGEITGG. Tale conto corrente deve essere inteso quale quello dedicato ai sensi dell’art.3 della L.n.136/2010

Per 3 o più partecipanti della stessa azienda viene praticato uno sconto del 10%.

Sono inoltre previste convenzioni – abbonamenti e condizioni agevolate per iscrizioni multiple. Per informazioni contattare la Segreteria.

Disdetta iscrizione
Qualora non prevenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento, verrà fatturata l’intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante

Segreteria Organizzativa
Simonetta Canaparo – Francesco Gavarone – Valentina Zampaglione
Centroservizi S.r.l.(Società di servizi dell’Unione Industriali di Savona)
Tel. 019.821499 – Fax 019.821765 – e-mail: formazione@ciservi.it

Vilma Ferrari – Unione Industriali Savona – Area Economia d’Impresa
Tel. 019 85531 Fax 019 821474 e-mail:ferrari.v@uisv.it

Luogo

Unione industriali Savona
Edinet - Realizzazione Siti Internet