SVolta

Voci di Menu
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

INL: il nuovo Ispettorato Nazionale del Lavoro. Il potere dell’organismo di controllo e il ruolo difensivo delle aziende

novembre 12

L’Ispettorato nasce come agenzia unica per le ispezioni del lavoro, ossia come soggetto pubblico che assume in sé tutte le funzioni di vigilanza sul lavoro, previdenza sociale, assicurativa e per la salute e sicurezza negli ambienti di lavoro, già esercitare dagli ispettori del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, dell’INPS e dell’INAIL.
Negli ultimi anni vi è stata una grande attenzione verso l’iter dell’accertamento ispettivo in materia di lavoro.
Il più importante dei poteri, che la legge assegna al personale ispettivo con compiti di vigilanza in materia di lavoro e previdenza sociale, è il potere di accesso in azienda.
Secondo quanto stabilito il personale, con potere di vigilanza in materia di lavoro, deve essere autorizzato ad accedere liberamente, senza preavviso, ad ogni ora del giorno o della notte, in qualsiasi stabilimento soggetto a potere ispettivo.
Il momento dell’accesso rappresenta il nucleo fondamentale dell’azione di accertamento in materia di vigilanza sul lavoro, è proprio in questa fase che gli organi di vigilanza compiono le più importanti attività ispettive, quali: la verbalizzazione delle dichiarazioni rese dai lavoratori presenti in azienda e l’acquisizione dei documenti di lavoro, in sintesi, questa fase serve a raccogliere tutti gli elementi probatori che verranno posti a fondamento dell’accertamento ispettivo.
Spesso, in sede di accertamento si manifestano dubbi, incertezze e non di rado contrasti fra aziende, consulenti e ispettori circa i limiti da porre alla verifica.

Destinatari
Imprenditori, responsabili ed operatori area personale, consulenti del lavoro

Programma

Ispezioni

La funzione ispettiva
L’origine dell’ispezione
La procedura ispettiva
La riforma dell’apparato ispettivo ex D.Lgs 149/2015: l’Ispettorato nazionale del lavoro
Poteri contenuti, procedure ed etica comportamentale

I Verbali

Il verbale di 1° accesso
Il Verbale interlocutorio
Il verbale unico conclusivo di accertamento e notificazione degli illeciti
L’accertamento di fatti avvenuti alla presenza dell’ispettore. L’art.2700 c.c.

L’accesso agli atti

Sanzioni

Il sistema sanzionatorio
Le sanzioni penali
Le sanzioni amministrative
Le sanzioni civili
Le sanzioni interdittive
I principi giuridici applicabili alle varie tipologie sanzionatorie

Ambiti e settori di intervento

Il lavoro sommerso
L’applicazione del contratto collettivo
Esoneri ed agevolazioni contributive
Il “caporalato” alla luce della legge 199/2016
Riqualificazione contratti di lavoro
Appalti, subappalti e distacchi

Gli strumenti deflattivi ed alternativi al contenzioso

La conciliazione monocratica
La conciliazione amministrativa
La diffida
Il pagamento in misura ridotta
La diffida accertativa
La prescrizione obbligatoria
La disposizione

La procedura contenziosa

Il contenzioso avverso gli illeciti e le sanzioni amministrative
Memorie difensive, audizione
L’Ordinanza ingiunzione
Il ricorso giudiziario avverso le sanzioni amministrative

I contenzioso avverso gli addebiti contributivi e le sanzioni civili

Ricorsi amministrativi INPS:agli Organi ex legge 88/89, al Comitato regionale rapporti di lavoro
Ricorsi amministrativi INAIL: la “jungla” dei ricorsi INAIL
Il ricorso giudiziario “previdenziale”

Il contenzioso avverso i provvedimenti interdittivi

Date, orario e sede
21 settembre 2018 – Orario: 9.30 – 13.00 / 14.00 – 17.30
Unione Industriali Savona – Via Gramsci, 10 – Savona

Docente
Dott. Francesco NATALINI – Consulente del Lavoro, componente fondazione studi del Consiglio Nazionale Consulenti del Lavoro

Quota di partecipazione
Euro 290,00 + IVA (22%) per le aziende associate all’Unione Industriali di Savona
Euro 390,00 + IVA (22%) per le aziende non associate all’Unione Industriali di Savona

La quota è da intendersi al netto delle spese accessorie (bolli, bonifico bancario, ecc.) e dovrà essere versata entro la data di inizio del corso a Centroservizi S.r.l. (P.Iva 00861910099) e comunque a seguito di conferma dello svolgimento da parte della Segreteria Organizzativa.

Si evidenzia che in ogni caso il rilascio dell’attestato di frequenza avverrà successivamente al pagamento della quota di adesione.

Il pagamento potrà essere effettuato a mezzo:

bonifico bancario da effettuarsi sul c/c n° 000000534680 intestato a Centroservizi S.r.l. – Savona (P.IVA. 00861910099) presso BANCA CARIGE SPA – Agenzia n. 7 Via Gramsci 62 – Savona – ABI 06175 – CAB 10607 – CIN: S – IBAN: IT97S0617510607000000534680 – BIC : CRGEITGG. Tale conto corrente deve essere inteso quale quello dedicato ai sensi dell’art.3 della L.n.136/2010

Per 3 o più partecipanti della stessa azienda viene praticato uno sconto del 10%.

Sono inoltre previste convenzioni – abbonamenti e condizioni agevolate per iscrizioni multiple. Per informazioni contattare la Segreteria.

Disdetta iscrizione
Qualora non prevenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento, verrà fatturata l’intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante

Segreteria Organizzativa
Simonetta Canaparo – Francesco Gavarone – Valentina Zampaglione
Centroservizi S.r.l.(Società di servizi dell’Unione Industriali di Savona)
Tel. 019.821499 – Fax 019.821765 – e-mail: formazione@ciservi.it

Vilma Ferrari – Unione Industriali Savona – Area Economia d’Impresa
Tel. 019 85531 Fax 019 821474 e-mail:ferrari.v@uisv.it

Luogo

Unione industriali Savona
Edinet - Realizzazione Siti Internet