SVolta

Voci di Menu
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

La gestione della gara per l’affidamento di concessioni di servizi: presupposti, percorso, strumenti (schema convenzione, matrice rischi, pef) e criteri

Dicembre 12

Il Codice dei contratti pubblici (d.lgs. n. 50/2016) ha definito una nuova e articolata regolamentazione degli strumenti di partenariato pubblico-privato, definendo una disciplina ampia e dettagliata per le concessioni, che incide in particolare su quelle di servizi,
Il particolare quadro normativo individua i presupposti per l’utilizzo del particolare modulo con “rapporto trilaterale” tra amministrazione, concessionario e fruitori dei servizi (la rilevanza economica del servizio oggetto della concessione), chiarendo gli elementi essenziali che lo caratterizzano: il rischio operativo, l’equilibrio economico-finanziario e la maggior parte dei ricavi proveniente dalla vendita dei servizi.
Il percorso per l’affidamento delle concessioni di servizi è stato oggetto, peraltro, di numerosi interventi interpretativi, sia dell’Anac sia della giurisprudenza amministrativa, che evidenziano l’obbligatoria strutturazione di tre strumenti per un affidamento consapevole e una corretta gestione: la concvenzione-contratto (con clausole dettagliate, identificative dei vari rischi), la matrice rischi (con evidenziazione sintetica del rischio operativo in capo all’operatore economico-concessionario) e il piano economico-finanziario.
In questa prospettiva risulta essenziale il monitoraggio delle concessioni, che deve seguire le Linee-guida Anac n. 9.
Il seminario propone un percorso operativo, finalizzato a consentire ai partecipanti l’analisi delle concessioni, sia in relazione agli elementi essenziali (con analisi di schemi) sia in ordine alla procedura di affidamento (con focalizzazione sulle particolarità del sistema criteriale).

Corso “open”: data la sua particolare impostazione operativa, al corso possono partecipare sia operatori specializzati sia operatori con media esperienza nella gestione di concessioni di servizi.

Destinatari: Segretari Comunali, Responsabili Servizio Cultura/Sport – Tempo Libero, Responsabili Servizi alla Persona, Responsabili Servizio Affari Istituzionali, Responsabili Servizio Gare e Contratti/Appalti, Responsabili Servizio Finanziario/Ragioneria.

Programma

Gli elementi essenziali nelle concessioni:

Le forme di rapporto tra amministrazioni pubbliche e soggetti privati mediante strumenti con trasferimento del rischio in capo all’operatore economico
L’elemento-chiave: il rischio operativo;
Analisi di alcuni esempi di rischio operativo attraverso l’utilizzo della “matrice dei rischi”
Gli elementi fondamentali per la regolazione del rapporto: il piano economico-finanziario e le sue caratteristiche;
Analisi degli elementi essenziali dell’equilibrio economico-finanziario attraverso l’analisi di uno schema di PEF
Le differenze tra le concessioni e gli appalti: analisi di casi (giurisprudenza e pareri Anac).

Le concessioni di servizi:

Gli elementi caratteristici delle concessioni di servizi: la possibilità di utilizzo solo per servizi di interesse economico generale
Come valutare se un servizio di interesse generale ha rilevanza economica o meno (il metodo relativistico e i suoi parametri)
Analisi di alcuni casi-esempi
L’acquisizione della maggior parte delle risorse dalla vendita dei servizi sul mercato
Analisi di uno schema di introiti derivanti da tariffe e da corrispettivi parziali
I rischi che deve sostenere l’Operatore Economico-Concessionario
Analisi di uno schema di convenzione-contratto per concessione, con evidenziazione dei rischi in capo a OE e alla SA
La quota massima di investimento pubblico
Analisi di uno schema di calcolo
Come definire il Piano Economico-finanziario
Analisi di uno schema di PEF per una concessione di servizi.

La procedura di affidamento:

Le regole per l’affidamento delle concessioni: profili derogatori rispetto al quadro generale del d.lgs. n. 50/2016 e particolarità
La particolare soglia per le concessioni
Gli elementi per definire il valore della concessione (art. 167)
Il canone (per servizi/beni concessi) come elemento di costo per l’OE, da non comprendere nel valore della concessione
Schema per il calcolo del valore di una concessione di servizi
Le procedure dell’art. 36 del Codice per l’affidamento di concessioni di valore inferiore alla soglia comunitaria
Le regole in materia di modifiche e varianti, nonché le regole in materia di sub-affidamento;
La gestione del PEF nell’ambito della gara, in rapporto all’offerta economica.

Il monitoraggio dei contratti di PPP:

L’obbligo di monitoraggio delle concessioni e dei contratti di PPP in base alle Linee-guida Anac n. 9/2018
L’analisi dei rischi e la definizione delle clausole contrattuali
L’obbligo della matrice rischi
Le problematiche relative alle variazioni del PEF.

Contabilizzazione delle operazioni di PPP nelle Amministrazioni Pubbliche:

I vincoli per gli Enti locali (equilibri, pareggio di bilancio e limiti al debito)
La definizione dei contratti di concessione e di PPP nella contabilità nazionale: il sistema SEC 2010 e la regolamentazione comunitaria
La distribuzione dei rischi come elemento-chiave per la definizione del rapporto con il partner privato on balance/off balance
Gli elementi per la corretta gestione delle concessioni e dei contratti di PPP in rapporto al bilancio e al debito: le indicazioni della Corte dei Conti: la deliberazione n. 15/2017 della Sezione Autonomie e le conferme successive da alcune sezioni regionali di controllo
Le criticità: le possibili “forzature” in rapporto alla reale situazione di rischio e la conseguente configurazione del rapporto come generatore di debito per l’Amministrazione

Date, orario e sede
12 dicembre 2019 – Orario: 9.00-13.00 / 14.00-16.00
Unione Industriali Savona – Via Gramsci n. 10 – Savona

Docenti
Dott. Alberto BARBIERO – Consulente amministrativo gestionale in materia di appalti, servizi pubblici locali e prevenzione della corruzione, formatore, consulente di enti locali, società partecipate e imprese, collaboratore de “Il Sole 24 Ore”.

Quota per la partecipazione
Euro 260,00 + IVA (22%) se dovuta

La quota è da intendersi al netto delle spese accessorie (bolli, bonifico bancario, ecc.) e dovrà essere versata entro la data di inizio del corso a Centroservizi S.r.l. (P.Iva 00861910099) e comunque a seguito di conferma dello svolgimento da parte della Segreteria Organizzativa.

Si evidenzia che in ogni caso il rilascio dell’attestato di frequenza avverrà successivamente al pagamento della quota di adesione.

Il pagamento potrà essere effettuato a mezzo:

bonifico bancario da effettuarsi sul c/c n° 000000534680 intestato a Centroservizi S.r.l. – Savona (P.IVA. 00861910099) presso BANCA CARIGE SPA – Agenzia n. 7 Via Gramsci 62 – Savona – ABI 06175 – CAB 10607 – CIN: S – IBAN: IT97S0617510607000000534680 – BIC : CRGEITGG. Tale conto corrente deve essere inteso quale quello dedicato ai sensi dell’art.3 della L.n.136/2010

Per 3 o più partecipanti della stessa azienda viene praticato uno sconto del 10%.

Sono inoltre previste convenzioni – abbonamenti e condizioni agevolate per iscrizioni multiple. Per informazioni contattare la Segreteria.

Disdetta iscrizione
Qualora non prevenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento, verrà fatturata l’intera quota di partecipaizone.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante

Segreteria Organizzativa
Simonetta Canaparo – Francesco Gavarone – Valentina Zampaglione
Centroservizi S.r.l.(Società di servizi dell’Unione Industriali di Savona)
Tel. 019.821499 – Fax 019.821765 – e-mail: formazione@ciservi.it

Vilma Ferrari – Unione Industriali Savona – Area Economia d’Impresa
Tel. 019 85531 Fax 019 821474 e-mail:ferrari.v@uisv.it

Luogo

Unione industriali Savona
Edinet - Realizzazione Siti Internet