SVolta

Voci di Menu
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

La gestione in sicurezza delle attività “terziarizzate” nel settore privato e pubblico: appalto interno o esterno, subappalto, contratto d’opera, contratto di somministrazione, outsourcing di attività o fasi di lavoro. Convegno di aggiornamento per RSPP, ASPP, Coordinatori Sicurezza, Dirigenti, Preposti e Formatori Area 1 e 2 QUOTAZIONE AGEVOLATA

Gennaio 30

Sempre più spesso nell’organizzazione sia delle aziende private che degli enti locali si assiste ad un crescente decentramento produttivo,che avviene affidando in outsourcing, attraverso differenti forme contrattuali, attività non sempre accessorie o marginali ad imprese specializzate e lavoratori autonomi con l’obiettivo di migliorare efficienza e competitività e contestualmente ridurre i costi.
La spinta parcellizzazione del lavoro e la compresenza in uno stesso luogo di personale di differenti datori di lavoro però comporta un rimarcato obbligo di iniziativa dei vari soggetti coinvolti al fine di compensare,con un necessario aumento di prudenza e consapevolezza,un possibile levitare dei rischi.
Stante i sempre più frequenti ricorsi a nuove forme di decentramento del processo produttivo ad imprese appaltatrici o a lavoratori autonomi all’interno dell’azienda, si evidenzia il delicato problema di come organizzare e gestire la sicurezza degli operatori in caso di promiscuità dei luoghi e delle fasi di lavoro.
Il legislatore,affiancato da una ormai numerosissima giurisprudenza sull’argomento, prevede, infatti, che soprattutto nei lavori affidati in appalto o in opera, siano comunque rispettati numerosi obblighi
Facchinaggio;pulizie,servizi di mensa;manutenzione ordinaria e straordinaria di macchine e impianti;installazione di macchine e impianti;trasporti interni ed esterni all’azienda;manutenzioni e/o costruzioni edili all’interno o all’esterno di aree produttive;utilizzo di specialisti esterni all’interno del processo produttivo,organizzazione di fiere o eventi sono solo alcuni esempi non esaustivi delle numerose attività oggi terziarizzate e che possono comportare anche importanti insidie in termini di gestione delle emergenze afferenti al rischio incendio, al primo soccorso e al rispetto del piano di emergenza ed evacuazione
L’incontro si propone di fornire: inquadramento, interpretazione e soluzione ai problemi applicativi con uno sguardo anche nei confronti del problema della sicurezza dei lavori affidati in appalto o in opera all’interno o all esterno dei luoghi di lavoro della Pubblica Amministrazione o nel caso di affidamento dell organizzazione,come spesso accade nelle nostre cittadine turistiche,di eventi di particolare rilievo.

I contenuti scientifici dell’evento sono stati preventivamente analizzati ed approvati dal Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri di Savona che ha assegnato n. 5 CFP validi ai fini dell’aggiornamento delle competenze professionali ai sensi del DPR 137/2012. Il corso comporta anche il riconoscimento di n. 7 CFP validi per l’aggiornamento della competenza professionale degli Architetti (DPR 137/2012).

Il convegno riconosce, ai sensi dell’Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016, credito formativo valevole come aggiornamento per RSPP, ASPP, Coordinatori Sicurezza, Dirigenti, Preposti e Formatori (Area 1/ 2).

Programma
9.00 – 11.30 La sicurezza nelle diverse opzioni contrattuali e le figure coinvolte
La distinzione tra appalti e contratti continuativi o straordinari ed il diverso regime normativo: art.26 – Titolo IV (T.U. Sicurezza)
Appalti genuini e non genuini. Aspetti organizzativi, ruoli e responsabilità
L’individuazione e gli obblighi del datore di lavoro committente nelle imprese , nelle società e negli Enti Pubblici
Ruolo e responsabilità del datore di lavoro affidatario e suddivisione degli obblighi nelle forme associative di esecuzione: ATI, Società Consortili, Consorzi
La responsabilità solidale per il risarcimento danni in caso di infortunio
Le figure di controllo e coordinamento nei cantieri temporanei e mobili: RL (coincidenza con il RUP), CSP,CSE. Compiti responsabilità
Il passaggio di responsabilità dal Committente al responsabile dei lavori: fattibilità e condizioni
L’outsourcing di fasi del lavoro ed attività
Lavorazioni, servizi e forniture date in appalto dal datore di lavoro all’interno dell’azienda o del ciclo produttivo- l’art.26 e il Documento Unico di Valutazione dei Rischi interferenziali – DUVRI
Le disposizioni del Testo Unico sulla Sicurezza del lavoro in tema di cantieri temporanei e mobili, servizi e opere in appalto
Il Titolo IV in tema di cantieri temporanei e mobili e il suo campo di applicazione.
Casi nei quali vige l’obbligo di nomina del coordinatore per la sicurezza e di redazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento – PSC
Obblighi dell’impresa “capocommessa” in tema di sicurezza e coordinamento.
I costi della sicurezza negli appalti aziendali e la loro indicazione nel DUVRI

La qualificazione delle imprese appaltatrici secondo criteri di sicurezza
Le norme in vigore: gli impianti in azienda: dalla legge 46/90 al D.lgs.37/2008; L’affidamento di lavoro, servizi e forniture nel D. Lgs. 81/2008 – art.26 e art.90; D.P.R. 177/2011 in tema di spazi confinati
Documentazione opportuna sulla qualifica dei fornitori in attesa della prevista ulteriore normativa pubblica
Il regime di solidarietà tra committente datore di lavoro e appaltatore in caso di “irregolarità” retributiva, contributiva e fiscale

Relatori:
Prof. Francesco BACCHINI
Dott. Alessandro BERTA
Ing. Massimo PACINI

14.30 – 17.30

Compiti e responsabilità dei coordinatori nella pianificazione della sicurezza, rapporti con il committente privato o pubblico e con il Servizio di Prevenzione e Protezione

Redazione del Piano di Sicurezza e di Coordinamento (POS)
Coordinamento con il progettista dell’opera
Sopralluogo preliminare sul sito
Redazione del PSC
Verifica del PSC e consegna al Committente/Responsabile dei lavori
La pianificazione della sicurezza negli appalti pubblici
Il PSC semplificato

Redazione del Fascicolo dell’opera (FO)
Modalità operativa per la predisposizione del Fascicolo dell’opera
Schema del Fascicolo dell’opera
Consegna del Fascicolo dell’Opera al Committente/Responsabile dei lavori
Il F.O. semplificato

Coordinamento delle disposizioni in capo al Committente relative alle misure generali di tutela

Azioni di coordinamento e controllo per l’applicazione del PSC

Coordinamento delle attività tra i datori di lavoro ed i lavoratori autonomi

Segnalazione delle inosservanze al committente, contestazione alle imprese, comunicazione agli organi di vigilanza e sospensione delle lavorazioni

Sicurezza negli eventi, nelle fiere e negli spettacoli pubblici dopo le novità normative e procedurali del 2014.

Relatori:
Prof. Francesco BACCHINI
Dott. Alessandro BERTA
Ing. Massimo PACINI

Date, orario e sede
30 gennaio 2020 – Orario: 9.00-13.00 / 14.30-17.30
Unione Industriali Savona – Via Gramsci, 10 – Savona

Relatori:
Prof. Francesco BACCHINI – Professore Aggregato di Diritto del Lavoro, presso la Facoltà di Economia dell’Università di Milano-Bicocca; autore di monografie e numerosi articoli in materia di sicurezza sul lavoro; Consulente di molte associazioni industriali e primarie aziende sui temi del lavoro e della sicurezza.
Dott. Alessandro BERTA – Direttore Unione Industriali di Savona
Ing. Massimo PACINI – Studio Ferrari e Pacini – Savona

Quota di partecipazione
Euro 90 + IVA (22%)

La quota è da intendersi al netto delle spese accessorie (bonifico bancario, ecc.) e dovrà essere versata entro la data di inizio del corso a Centroservizi S.r.l. (P.Iva 00861910099) e comunque a seguito di conferma dello svolgimento da parte della Segreteria Organizzativa.

Si evidenzia che in ogni caso il rilascio dell’attestato di frequenza avverrà successivamente al pagamento della quota di adesione.

Il pagamento potrà essere effettuato a mezzo:
bonifico bancario da effettuarsi sul c/c n° 000000534680 intestato a Centroservizi S.r.l. – Savona (P.IVA. 00861910099) presso BANCA CARIGE SPA – Agenzia n. 7 Via Gramsci 62 – Savona – ABI 06175 – CAB 10607 – CIN: S – IBAN: IT97S0617510607000000534680 – BIC : CRGEITGG. Tale conto corrente deve essere inteso quale quello dedicato ai sensi dell’art.3 della L.n.136/2010

Disdetta iscrizione
Qualora non prevenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento, verrà fatturata l’intera quota di partecipazione. In ogni momento è possibile sostituire il partecipante

Segreteria Organizzativa
Vilma Ferrari – Unione Industriali Savona – Area Economia d’Impresa
Tel. 019 85531 Fax 019 821474 e-mail:ferrari.v@uisv.it

Luogo

Unione industriali Savona
Edinet - Realizzazione Siti Internet