SVolta

Voci di Menu
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

La procedura di gara per l’affidamento in appalto di servizi socio-educativi e culturali dopo il Decreto Correttivo del Codice dei Contratti (D.Lgs. 56/2017)

maggio 17

Per questo evento formativo è stato richiesto l’accreditamento all’Ordine degli Assistenti Sociali

Premessa
Un anno soltanto dopo la sua introduzione, il Codice degli Appalti è già oggetto di una prima profonda revisione. Il primo decreto correttivo (D.Lgs. 56/2017) interviene in modo consistente sull’articolato iniziale; diverse e importanti le novità anche per quanto riguarda i servizi e le forniture. Sui servizi sociali, dopo una linea di generale “omologazione” agli altri servizi tenuta nel Codice, ora la legislazione cambia decisamente rotta: il Decreto 56/2017 riapre diversi importanti spazi di differenziazione nella fase di aggiudicazione rispetto ai servizi interamente soggetti, dagli strumenti di pubblicità, alla verifica di anomalia dell’offerta, alla composizione e funzionamento delle commissioni giudicatrici, alle garanzie da richiedere. Intervenendo su ca. 130 articoli, le nuove disposizioni rivedono anche i criteri di aggiudicazione, variando il perimetro applicativo del criterio del prezzo più basso, introducono importanti specifiche sul criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, rendono obbligatorie le clausole sociali, rivedono le verifiche sull’aggiudicatario, rendono gratuito il soccorso istruttorio, agiscono sulle certificazioni di regolare esecuzione delle prestazioni, variano alcuni principi base delle concessioni, solo per citarne alcune.

Destinatari
Responsabili ed operatori dei SERVIZI ALLA PERSONA DI ENTI LOCALI: servizi educativi, sociali, culturali, sportivi (asili nido, trasporti, scolastici, refezione, servizi domiciliari, residenziali anziani, disabili, assistenti Sociali, cultura, ecc..)

Programma
Il corso, tenendo conto delle modifiche apportate al Codice dal D.Lgs. 56/17, si propone di illustrare le fasi attraverso le quali si snoda la procedura di gara per l’affidamento in appalto di un servizio.
Ci si concentrerà in particolare sugli aspetti relativi alla definizione dei criteri di qualificazione dei partecipanti, ai criteri di valutazione delle offerte, ai lavori della Commissione Giudicatrice, all’aggiudicazione, alle comunicazioni obbligatorie e stipula del contratto.
Sarà altresì trattata la fase relativa all’esecuzione del contratto: compiti e ruoli del RUP e del Direttore dell’Esecuzione, ricorrendo a frequenti esemplificazioni relative a servizi sociali, educativi, culturali (compresi ristorazione e trasporti).

Il primo decreto correttivo interviene pesantemente sull’articolato iniziale, riaprendo, per i servizi sociali, importanti spazi di differenziazione nella fase di aggiudicazione rispetto ai servizi interamente soggetti, dagli strumenti di pubblicità, alla composizione delle commissioni giudicatrici, alle garanzie. Le nuove disposizioni rivedono anche i criteri di aggiudicazione, variando il perimetro applicativo del criterio del prezzo più basso, introducono importanti specifiche sul criterio dell’OEPV, rendono obbligatorie le clausole sociali, cambiano le verifiche sull’aggiudicatario, rendono gratuito il soccorso istruttorio, ecc..

Come le maggiori specificità valide per i servizi sociali (allegato IX del D.Lgs. 50/16) hanno effetti sulla procedura: principali differenze rispetto ai servizi ordinari:

Incidenza del valore del contratto
Possibili procedure semplificate: la formula dell’avviso di preinformazione, in luogo del bando di gara
L’importanza del principio della rotazione nella selezione dei partecipanti alle procedure negoziate e negli affidamenti diretti
Le deroghe e semplificazioni per gli appalti di valore inferiore a 40.000 Euro
L’obbligo di verifica della congruità del costo della manodopera

Le linee guida ANAC a completamento del Codice: applicabilità e impatto sulle procedure

Gli operatori economici e la partecipazione alle gare: possibilità di procedure riservate per determinate categorie di oggetti del contratto
I motivi di esclusione
Il soccorso istruttorio
Le scelte sulla durata del contratto, le opzioni: rinnovo, proroga, ripetizione
I requisiti di qualificazione per l’ammissione alle procedure di gara: dai requisiti di ordine generale a quelli economico-finanziari e tecnico professionali
L’OEPV quale unico criterio di aggiudicazione: l’equilibrio fra la componente economica e la componente qualitativa.
Specificità valide per i servizi ad alta intensità di manodopera
Scelta e definizione dei criteri (e sub criteri) di valutazione delle offerte: le tecniche utili per l’attribuzione dei punteggi sugli aspetti di natura quantitativa (es. il prezzo) e su quelli di natura qualitativa (qualità del progetto,ecc..)
La possibile introduzione di criteri premiali (es. criteri “reputazionali”)
Albo nazionale, nomina, composizione e lavori della Commissione Giudicatrice
La redazione dei verbali di gara: principi e regole operative
L’anomalia dell’offerta; individuazione e modalità di verifica
Verifica dei requisiti di partecipazione
Determina di aggiudicazione
Le comunicazioni obbligatorie e lo “Stand Still” sospensivo: durata e applicabilità
L’avvio dell’esecuzione del contratto
I controlli in fase di esecuzione, verifica di conformità finale, pagamenti, sanzioni,ecc… i compiti della Stazione Appaltante proseguono fino al termine finale delle prestazioni (e anche oltre).

Date, orario e sede
17 maggio 2018 – Orario: 9.00-13.00 / 14.00-16.00
Unione Industriali Savona – Via Gramsci n. 10 – Savona

Docente
Massimo TERENZIANI – Dirigente Servizio Rapporti con le famiglie, Sistema educativo e di Istruzione Integrato di Ente Locale capoluogo. Esperto e formatore in materia di: sistemi di valutazione dei mezzi nelle politche sociali, modelli tariffari, organizzazione di servizi socio-educativi, appalti e concessioni di servizi alla persona, procedure amministrative inerenti l’utenza finale dei servizi.

Quota di partecipazione
Euro 260,00 + IVA (22%) se dovuta

La quota comprende la partecipazione al corso e il materiale didattico.

La quota è da intendersi al netto delle spese accessorie (bolli, bonifico bancario, ecc.) e dovrà essere versata entro la data di inizio del corso a Centroservizi S.r.l. (P.Iva 00861910099) e comunque a seguito di conferma dello svolgimento da parte della Segreteria Organizzativa.

Si evidenzia che in ogni caso il rilascio dell’attestato di frequenza avverrà successivamente al pagamento della quota di adesione.

Il pagamento potrà essere effettuato a mezzo:

bonifico bancario da effettuarsi sul c/c n° 000000534680 intestato a Centroservizi S.r.l. – Savona (P.IVA. 00861910099) presso BANCA CARIGE SPA – Agenzia n. 7 Via Gramsci 62 – Savona – ABI 06175 – CAB 10607 – CIN: S – IBAN: IT97S0617510607000000534680 – BIC : CRGEITGG. Tale conto corrente deve essere inteso quale quello dedicato ai sensi dell’art.3 della L.n.136/2010

Per 3 o più partecipanti della stessa azienda viene praticato uno sconto del 10%.

Sono inoltre previste convenzioni – abbonamenti e condizioni agevolate per iscrizioni multiple. Per informazioni contattare la Segreteria.

Disdetta iscrizione
Qualora non prevenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento, verrà fatturata l’intera quota di partecipaizone.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Segreteria Organizzativa
Simonetta Canaparo – Francesco Gavarone – Valentina Zampaglione
Centroservizi S.r.l.(Società di servizi dell’Unione Industriali di Savona)
Tel. 019.821499 – Fax 019.821765 – e-mail: formazione@ciservi.it

Vilma Ferrari – Unione Industriali Savona – Area Economia d’Impresa
Tel. 019 85531 Fax 019 821474 e-mail:ferrari.v@uisv.it

Luogo

Unione industriali Savona
Edinet - Realizzazione Siti Internet